LE IDENTITÀ PERDUTE. Saga del Primo Fediverso.

Prologo.

Io osservo.

Nell’anno 2021 della seconda era di Pandemia, agli albori del Fediverso, al tempo del Regno dei Nerd e della Prima Guerra di Secessione dal Monopolio, flotte di Bot armati percorrevano il Web a caccia di umani. Da un capo all’altro della Federazione migliaia di profili, catturati e spogliati dei propri dati, venivano torturati e gettati in pasto all’abominevole Loop. I Cavalieri del Sacro Ordine dei Devol, Guardiani dei Confini, erano ormai decimati quando, dall’alto delle file del Comando Supremo dei Mastodon, partì il dispaccio con l’ordine imperioso di avviare la Prima Manovra di Degooglizzazione..

1. La Torre dei Bit.

In una delle Istanze sulle pendici delle curve del Verso, viveva in pace il mago Bloved. Chiuso nella sua Torre dei Bit, registrava pazientemente sul grande Sferiforme incantato migliaia di profili passati, presenti e futuri.

Un frullo d’ali spezzò il raggio di luna che cadeva obliquo dall’Antica Fessura e il Matrix, il messaggero alato, si appollaiò sulla spalla del Mago, lasciando cadere dal becco…

(continua nella pagina dedicata Saga)