Sblog » Come si muore d’amore.

Come si muore d’amore.

Sempre più fastidioso l’abuso della parola “nonni” nei media argentini. A una certa età i cittadini, privati di ogni risorsa intellettuale e sociale, si convertono in “nonni” e, soprattutto, “nostri”. Non più persone, dal preciso carattere, ma individui, ormai poveramente ristretti a un ruolo, li immagino, così come dice il tango: in una casetta bianca, con quell’eterno sorriso stampato in faccia, un tavolino e un fiore.

(2020, seconda metà)

Torna su